Comuni in Comunità
Comunità Solidali, amministratori, cittadini, associazioni stando in rete si può fare

Coinvolte 17 regioni. L‘importanza di fare rete-da nord a sud.  L’accoglienza e solidarietà concreta con piccoli progetti di facile attuazione.
Regione Sicilia
Regione Sardegna
Regione Veneto
Regione Piemonte
Regione Calabria
Regione Puglia
Regione Liguria
Previous
Next

News

“Siamo tutti fili d’erba in questo prato”
(Strappare lungo i bordi – Zerocalcare)

Una nuova avventura  con la Rete delle Comunità Solidali ETS. Comuni in Comunità- comunità Solidali, amministratori, cittadini, associazioni stando in rete si puo fare.. “Comunità” una definizione che forse acquista ancora più forza e oggi particolarmente importante e ci responsabilizza l’uno con l’altro. Le amministrazioni rimarranno al nostro fianco, dando il  loro “sostegno”  Abbiamo bisogno di tutti, delle vostre proposte, idee, progetti.

Quando hai più di ciò che hai bisogno, costruisci una tavola più lunga e non un muro più alto. @mamafrica
un filo d'erba

La Rete dei Comuni Solidali ha promosso nei mesi scorsi degli incontri regionali – L’accoglienza che verrà – tra comuni e associazioni interessate, per informare su quelle che saranno le linee guida del post “decreto sicurezza”. Gli incontri sono stati molto partecipati ed è emerso un forte interesse ai temi discussi: è nato così un tavolo di lavoro, chiamato “Lo S.A.I.”, composto da diverse realtà – tra cui rappresentanti di Recosol, associazioni del terzo settore, Refugees Welcome Italia, Europasilo – che hanno elaborato un composito documento di posizione e discussione su “Sistema di accoglienza e integrazione: criticità e proposte”, recentemente inviato alle istituzioni.
Leggi il documento integrale allego



Copertina per stampa con margini_vers.6.8.20-1-min

UNA STORIA SCRITTA CON I PIEDI
Il primo manuale completo sulle migrazioni dalle origini ai giorni nostri, con le ultime novità sulle modifiche ai decreti sicurezza. Arricchito da storie di buona accoglienza dei comuni della nostra Rete: Gioiosa Ionica, Chiesanuova, Scicli, Finale Ligure, Comerio, Malegno, Rivalta, Santorso… Per operatori del settore ma anche per chi vuole conoscere il fenomeno migratorio senza pregiudizi
PER ORDINARLO
1) Eseguire un bonifico a questo IBAN IT92R0501801000000000179515 di 12€ (libro 10€ + 2€ di spese di spedizione) con causale: UNA STORIA SCRITTA CON I PIEDI

2) Inviare indirizzo di spedizione a: segreteria.recosol@gmail.com

RECOSOL SARDEGNA

Recosol apre alle Associazioni sul sito elenco completo delle prime adesioni. Riteniamo che in questo momento storico sia sempre più evidente la necessità di ripartire dalle municipalità e dalle piccole realtà per fare rete...

Come già nel 2016 , il nostro progetto in Niger “Il sole per l’acqua” è finanziato dal 8 x Mille della Chiesa Valdese anche per gli anni 2019 e 2020. E continua anche adesso.

” L’Otto per Mille della Chiesa valdese e metodista finanzia ogni anno programmi educativi, interventi socio-sanitari e progetti di cooperazione in Italia e nel Mondo “

I Progetti

17 anni di cooperazione decentrata dai Paesi del Sahel all’America Latina.
Progetto Niger Sole per l’acqua
Previous
Next

Spazio News

Progetti di accoglienza 33 Comuni che aderiscono allo Sprar (ora Siproimi).
Progetti seguiti direttamente da Recosol: in Calabria Gioiosa Ionica-Cinquefrondi- Piemonte Bardonecchia.

Venerdi 20 marzo si è tenuta presso la sede legale di Recosol pur in emergenza via Skype l'assemblea annuale con il nuovo gruppo di coordinamento che ha visto due nuove nomine: Franco Balzi sindaco di Santorso (Veneto) Enrico Pusceddu sindaco di Samassi (Sardegna) [Prospetto gioiosa ionica]
[Progetto SAI Cinquefondi]

Progetto Gioiosa Ionica Siproimi

RACCOLTA POPOLARE DI SOLIDARIETA' IBAN: IT49G0501801000000011795150 Cod. Fiscale:94048430014 Per donazioni deducibili utilizzare questo conto Anthropos Iban IT43Z0897643530000000003246

Domande Frequenti

Comuni e associazioni, come Sostenitori (senza diritto di voto). L’adesione permette di entrare in rete con Comuni e associazioni che operano nel sociale in un’ottica solidale e possono rafforzarsi dal reciproco scambio di informazioni progetti.

Per i Comuni basta scrivere una email a  <comunita@comunitasolidali.org>  e chiedere di essere inseriti nella mailin-list.

Per le Associazioni compilare il documento che si trova sul sito.

Le amministrazioni comunali non hanno quote da versare essendo Sostenitori e non Soci.

Eventuali contributi sono liberi.

Sono numerosi e sviluppati negli anni grazie ad una  una rete di contatti con associazioni di volontariato/ missioni cattoliche/ ong con le quali ci si interfaccia e collabora.
Ogni Comune in completa autonomia porta avanti dei progetti di cooperazione internazionale che possono essere messi in rete per essere condivisi con altri comuni interessati. Nel caso di bandi Recosol puo diventare patner. Attualmente Recosol ha progetti che gestisce direttamente in Mali e in Niger.

Recosol attualmente gestisce direttamente alcuni progetti di accoglienza migranti in Italia. Propone iniziative solidali, raccoglie proposte dai Comuni iscritti e cerca di intervenire sui temi più attuali: ambiente, accoglienza, educazione.

Associazione Rete Comuni Solidali – C/C Banca Etica
Iban:  IT49G0501801000000011795150 

Per Erogazioni deducibili dalla dichiarazione dei redditi fare versamento a Recosol
Anthropos Onlus IT43Z0897643530000000003246

La sede legale è in via Savonarola 2 Carmagnola (TO) – 10022.
La sede Amministrativa a Gioiosa Ionica (Rc) è in Viale delle Rimembranze n. 160 – 89042.